Tutto il tumore del sesso femminile

Sesso orale, tutto ciò che devi sapere

Imene sesso download gratuito 3gp

Altri siti AIRC. Cos'è il cancro. Guida ai tumori. Guida ai tumori pediatrici. Facciamo chiarezza. Cos'è la ricerca sul cancro.

Prevenzione per tutti. Diagnosi precoce. Guida agli screening. Il fumo. Il sole. Salute femminile. Come affrontare la malattia. Guida agli esami. Guida alle terapie. Storie di speranza. Dopo la cura. Organi di governo. Comitati regionali. La nostra storia. Come sosteniamo la ricerca. Cosa finanziamo.

Come diffondiamo l'informazione scientifica. Ultimo aggiornamento: 6 giugno Il seno è costituito da un insieme di ghiandole e tessuto adiposo ed è posto tra la pelle e la parete del torace. In realtà non è una ghiandola sola, ma un insieme di strutture ghiandolari, chiamate lobuli, unite tra loro a formare un lobo. In un seno vi sono da 15 a 20 lobi. Il latte giunge Tutto il tumore del sesso femminile capezzolo dai lobuli attraverso piccoli tubi chiamati dotti galattofori o lattiferi.

Il tumore al seno è una malattia potenzialmente grave se non è individuata Tutto il tumore del sesso femminile curata per tempo. È dovuto alla moltiplicazione incontrollata di Tutto il tumore del sesso femminile cellule della ghiandola mammaria che si trasformano in cellule maligne. L'oncologo medico Lucia Del Mastro parla del tumore al seno e dei progressi della ricerca su questa malattia.

Sono due i tipi di cancro del seno: le forme non invasive e quelle invasive. Le forme non invasive sono le seguenti:. Se invece i linfonodi sono positivi ovvero tutti gli stadi tranne lo 0cioè contengono cellule tumorali, la sopravvivenza a cinque anni è del 75 per cento. In genere le forme iniziali di tumore del seno non provocano dolore.

Tutto il tumore del sesso femminile metà dei casi di tumore del seno si presenta nel quadrante superiore esterno della mammella. Importante segnalare al medico anche alterazioni del capezzolo in fuori o in dentroperdite da un capezzolo solo se la perdita è bilaterale il più delle volte la causa è ormonalecambiamenti della pelle aspetto a buccia d'arancia localizzato o della forma del seno.

Nel primo caso esame citologico si esaminano le cellule, nel secondo microistologico il tessuto : questi esami consentono sia di stabilire la natura della malattia, sia, con la microistologia, di valutarne le caratteristiche biologiche. Consiste nell'introduzione di liquido nei dotti galattofori attraverso i forellini presenti sul capezzolo.

Il liquido raccolto dopo questo "lavaggio" contiene alcune cellule della parete dei dotti stessi che possono essere studiate al microscopio alla ricerca di eventuali atipie. In questo modo è possibile valutare la presenza di cellule atipiche in un'area della mammella più ampia di quella che si riesce a coprire con la biopsia classica.

Se all'analisi al microscopio il linfonodo sentinella risulta privo di cellule tumorali o ne presenta un piccolissimo aggregato micro metastasinon si toccano gli altri, altrimenti si procede allo svuotamento del cavo ascellare, cioè alla rimozione di tutti i linfonodi ascellari. Nelle forme iniziali di cancro stadio I e IIla quadrantectomia seguita da radioterapia è altrettanto efficace dell'asportazione del seno.

La maggior parte delle pazienti con neoplasia intraepiteliale segue lo stesso percorso. In molti casi oggi è possibile salvare il capezzolo e gran parte della cute con la tecnica della mastectomia che conserva il complesso areola e capezzolo nipple sparing mastectomy.

Dopo l'intervento chirurgico un'accurata valutazione istologica e biologica è la base per definire le terapie mediche precauzionali per ridurre al minimo il rischio che la malattia possa colpire altri organi metastasi a distanza.

Per questa ragione alla maggior parte delle pazienti viene proposta una terapia con farmaci Tutto il tumore del sesso femminile. Si prescrive anche nelle forme iniziali stadio I e II a scopo precauzionale e il guadagno, in termini di anni di sopravvivenzaè maggiore rispetto alle forme di tumore più avanzato. Nelle donne in età fertile questo farmaco viene spesso associato ad un inibitore LH-RH analogo che induce una menopausa temporanea. Se questo è presente in Tutto il tumore del sesso femminile significativo è maggiore il rischio di incorrere in una ricaduta.

Le mutazioni di questi geni sono responsabili del 50 per cento circa delle forme ereditarie di cancro del seno e dell'ovaio. Per questo tutti i fattori che ne aumentano la presenza hanno un effetto negativo e viceversa per esempio, le gravidanze, che riducono la produzione degli estrogeni da parte dell'organismo, hanno un effetto protettivo. Sono invece da tenere sotto controllo i seni che alle prime mammografie dimostrano un tessuto molto denso o addirittura una forma benigna di crescita cellulare chiamata iperplasia del seno.

Esistono diverse forme di Tutto il tumore del sesso femminile, la più comune delle quali è la malattia fibrocistica. Si presenta come un singolo noduloduro e molto mobile, generalmente doloroso.

I sintomi che accompagnano le displasie e i fibroadenomi sono:. Il tumore al seno colpisce 1 donna su 8 nell'arco della vita. È il tumore più frequente nel sesso femminile e rappresenta il 29 per cento di tutti i tumori che colpiscono le donne.

È la prima causa di mortalità per tumore nelle donne, con un tasso di mortalità del 17 per cento di tutti i decessi per causa oncologica del sesso femminile. È possibile ridurre il proprio rischio di ammalarsi con un comportamento attento e con pochi esami di controllo elencati più sotto.

Nelle donne che hanno avuto una madre o una sorella malata in genere si comincia prima, verso Tutto il tumore del sesso femminile anni. In anni recenti la discussione sulla utilità della mammografia che individua molti tumori, come i carcinomi duttali in situ, che non avrebbero probabilmente bisogno di trattamenti aggressivi ha portato molti medici a considerare la possibilità di suggerire età di esordio Tutto il tumore del sesso femminile frequenza della mammografia sulla base delle caratteristiche della singola paziente piuttosto che sulla base di linee guida e screening uguali per tutte.

L' autopalpazione : è una tecnica che consente alla donna di individuare precocemente eventuali trasformazioni del proprio seno.

Prima di sottoporsi ai test genetici è necessario rivolgersi a un genetista esperto che confermerà o smentirà l'utilità dell'esame. Diversi studi scientifici hanno dimostrato l'utilità di una dieta particolare nella prevenzione delle ricadute del cancro del seno in donne già colpite. Ora si sta valutando l'utilità della stessa dieta nella prevenzione primaria, ovvero in chi non ha ancora sviluppato la malattia.

Alla base di questa alimentazione c'è un apporto elevato di fitoestrogeni ormoni vegetali simili agli estrogeni femminili che sono contenuti principalmente nella soia e nei suoi derivati, ma anche nelle alghe, nei semi di lino, nel cavolo, nei legumi, nei frutti di bosco, nei cereali integrali. Inoltre vanno limitati gli zuccheri raffinati, che hanno l'effetto di innalzare l'insulina nel sangue e quindi di indurre il diabete, a favore di Tutto il tumore del sesso femminile grezzi e di amidi.

Ancora: si consiglia di consumare molte crucifere rape, senape, rucola, cavolfiore, cavolini di Bruxelles, ravanelli, cavolo perché agiscono in modo positivo nei confronti del metabolismo degli ormoni.

Infine è bene privilegiare il pesce rispetto alle altre proteine animali, accompagnato da grandi quantità di fibre attraverso il consumo di frutta, cereali, verdura, legumi. Rendiamo il cancro sempre più curabile.

Informati sul cancro Cos'è il cancro Guida ai tumori Guida ai Tutto il tumore del sesso femminile pediatrici Facciamo chiarezza Cos'è la ricerca sul cancro Glossario. Affronta la malattia Come affrontare la malattia Guida agli esami Guida alle terapie Storie di speranza Dopo la cura. Cosa facciamo Come sosteniamo la ricerca Cosa finanziamo Come diffondiamo l'informazione scientifica.

Traguardi raggiunti I bandi per i ricercatori. Home page Tumore del seno Il tumore del seno è Tutto il tumore del sesso femminile tumore più frequente nella popolazione femminile Ultimo aggiornamento: 6 giugno Tempo di lettura: 14 minuti. Rappresenta tra il 70 e l'80 per cento di tutte le forme di cancro del seno. Rappresenta il per cento di tutti i cancri del seno. Hanno prognosi favorevole. Il tumore del seno viene classificato in cinque stadi.

Carcinoma duttale in situ DCIS : colpisce le cellule dei dotti e aumenta il rischio di avere un cancro nello stesso seno. È considerato una forma precancerosa più che un vero e proprio tumore.

Nella maggior parte dei casi, infatti, non si evolve verso un cancro vero e proprio ma regredisce spontaneamente per azione dei meccanismi di difesa dell'organismo in primo luogo l'azione del sistema immunitario. Stadio I : è un cancro in fase iniziale, con meno di 2 cm di diametro e senza coinvolgimento dei linfonodi.

Stadio III : è un tumore localmente avanzato, di dimensioni variabili, ma che ha coinvolto già anche i linfonodi sotto l'ascella, oppure che coinvolge i tessuti vicini al seno per esempio la pelle. Stadio IV : è un cancro già metastatizzato che ha coinvolto altri organi al di fuori del seno. Le informazioni di questa pagina non sostituiscono il parere del medico.

Autori: Agenzia Zoe.