Che ha avuto rapporti sessuali con un trans

COME FANNO L'AMORE LE PERSONE TRANSGENDER? // Muriel & Richard

La signora del sesso trans vedere online

Sei stato registrato come ospite. Accedi registrati. Per gli utenti già iscritti qui: seguite le istruzioni che trovate in home. Cerca Statistiche Lista Utenti. Forum Lingua. Visualizza argomento precedente :: Visualizza argomento successivo. Formato del messaggio Flat Threaded Nested. Inviato Soggetto: Rapporto a rischio con Trans. New User Messaggi inviati: 4. Buonasera, Sono un ragazzo che ha compiuto da poco 23 anni. In poche parole, vorrei sapere se secondo voi c'è effettivamente il rischio di essere stato contagiato oppure no, e se questi sintomi possono o meno essere ricollegati a questa malattia, o magari ad altre di vostra conoscenza.

L'8 Gennaio, ho avuto un rapporto con un Trans di Roma che abita all'eur, trans "di classe" trovato su un sito, quindi pensando che fosse una cosa sicuramente piu sicura e magari meglio controllata rispetto ad una cosa fatta per strada. Ho voluto provare per la prima e l'ultima volta, e quindi vi posso garantire che è stato l'UNICO rapporto a rischio di tutta la mia vita. L'eiaculazione è avvenuta manualmente. So anche che il sesso orale fra tutti i rapporti a rischio è sicuramente quello meno pericoloso, anche se non è escluso dalle possibilità.

Comunque andiamo al dopo. Passati 4 giorni, inizia a venirmi mal di gola e raffreddore. Siccome mi ero attaccato ad una bottiglia per bere a lavoro cosa che tra l'altro non faccio maiho pensato che magari qualcuno l'avesse fatto prima di me, e che magari mi fossi beccato l'influenza o un raffreddore dal mio collega. Infatti nei giorni seguenti questi sintomi sono aumentati, e pian piano ha cominciato a subentrare stanchezza, spossatezza, e diversi dolori articolari e intercostali.

Esattamente una settimana dopo il rapporto a rischio e cioè 3 giorni dopo la comparsa che ha avuto rapporti sessuali con un trans raffreddore e mal di gola, ho avuto la folle idea col gelo che faceva di farmi un lungi tratto a piedi senza giaccone ma con solo la felpa addosso, ed era sera, per cui credo che i dolori intercostali e la spossatezza siano derivati dalla botta di gelo che ho preso quella sera. Solo che dopo una settimana, per quanto alcuni sintomi siano spariti, ne sono sopraggiunti degli altri, e altri sono rimasti che ha avuto rapporti sessuali con un trans per esempio un lieve che ha avuto rapporti sessuali con un trans alcuni minuti dopo aver urinato, un lieve prurito nella zona del pube dove stanno i peli, e dopo diverse settimane il gonfiarsi dei linfonodi nella zona del collo e della gola.

Di tanto in tanto mi hanno anche dato fastidio. Febbre non ne ho mai avuta. Poi ultimamente, da circa due settimane, ho un fastidiosissimo prurito all'ano, mi sono fatto controllare da mamma ma non ha trovato nulla di strano a parte un arrossamento. Ho avuto anche alcuni giorni in cui non riuscivo ad andare in bagno perchè non avevo lo stimolo, e dopo aver preso verdure, frutta, e diverse tisane e medicine per favorire l'intestino, sto sbloccando questa situazione, anche se ad oggi il prurito all'ano rimane.

I linfonodi sono meno gonfi, ma comunque sento che sono ingrossati rispetto al normale. Ho spesso dolori o fastidi che ha avuto rapporti sessuali con un trans zona addominale e anche dolori muscolari o articolari sparsi, anche se sono capitati pure giorni in cui non avevo nulla, ma poi tornano puntualmente.

Una settimana e mezza fa ho avuto anche afte in bocca, ma le ho debellate facendo sciacqui con bicarbonato e lavando ancora meglio i denti. Per un paio di settimane, nel primissimo periodo dopo il rapporto, mi è capitato qualche sera di sudare molto nel sonno non tanto da risvegliarmi fradicio ma comunque molto sudato ma ora non mi capita più da un pezzo. Inoltre ha fatto molto freddo, c'è stato il gelo siberiano, la neve, l'influenza, per cui probabilmente molte di queste cose sono correlate ai miei sintomi.

Tuttavia ci sono troppe coincidenze che capitano nello stesso periodo, un periodo di soli 2 mesi in cui ogni settimana ne succede una. Io probabilmente mi faccio le pippe mentali, e siamo d'accordo, ma siccome non sono mai stato ipocondriaco, e non ho mai avuto paura di nulla perchè non ho mai fatto niente di strano mai fumato, mai bevuto, mai fatto cose strane a parte questa cazzata qui maledetto me e quando l'ho fattoadesso mi trovo molto spaesato e preoccupato.

Siccome in questo forum ci sono tantissime persone che hanno questa malattia, vorrei sapere da voi che tipi di sintomi avete avuto nelle primissime fasi del contagio, con i relativi tempi di comparsa, e soprattutto se credete che il rapporto che vi ho descritto possa essere considerato plausibile di contagio. Che ha avuto rapporti sessuali con un trans ho anche che ha avuto rapporti sessuali con un trans il trans la settimana scorsa chiedendogli se ha il test dell'HIV e mi ha che ha avuto rapporti sessuali con un trans che è tutto in regola e che che ha avuto rapporti sessuali con un trans l'ha ma non sono andato a vederlo, e soprattutto non so se magari hanno modo di falsificarlo anche se non capisco a cosa gli potrebbe servire sinceramente ma comincio a dubitare molto.

Inoltre vorrei sapere quanto deve passare per fare un test che abbia una elevata certezza. Potrei già effettuarlo secondo voi? Ricapitolo le domande: -Secondo voi il rapporto descritto è a rischio? Datemi una mano Inviato - in risposta a Soggetto: Re: Rapporto a rischio con Trans. Punto due: cosa cavolo c'entrano tua madre e il tuo dottore con il test hiv?

Non sei più un bambino, quindi visto che è passato almeno un mese e sei in paranoia prendi e vai a fare il test. Quindi fatti pure questo test. E ti dico che gli capisco pure! Ho mentito. Perché mi sentivo una povera scema. Quindi fatti sto test e chiudi la questione. Se quello che racconti è vero vai pure con serenità a fare il test e butta la questione alle spalle. Veteran Messaggi inviati: Il fatto che la trans sia stata dell'EUR è assolutamente determinante per determinarne lo stato sierologico Non guardare i sintomi!

Io nelle mie convinzioni, non molto tempo fa mi son fatto gonfiare i linfonodi ascellari e inguinali come palloncini mai successo prima! HO fatto i test, tutti negativi Expert Messaggi inviati: Scusate un'altra domanda. Dalle semplici analisi del sangue è che ha avuto rapporti sessuali con un trans determinare se c'è l'infezioni in circolo o meno?

Perchè da quanto ho letto in giro è possibile di si come anche no Perchè io ho fatto analisi del sangue e delle urine dopo circa settimane dal rapporto a rischio ed avevo tutti i valori a posto, ma era prima del rigonfiamento dei linfonodi e del sopraggiungere dei sintomi piu fastidiosi Elite Veteran Messaggi inviati: Fai il test considerato che hai praticato sesso orale sulla trans.

Gli altri rapporti che descrivi non sono a rischio per hiv. Va bene vedro' se va meglio nei prossimi giorni e faro' il test in caso. Intanto sto curando il problema all'ano con una crema interna che mi ha dato il dottore e una pillola e delle bustine per facilitare quando vado in bagno visto che ho la stitichezza ultimamente. I fastidi nella zona addominale continuano Speriamo che sia solo una stupidata, maari un influenza intestinale piu forte delle altre Certo che tutta la serie di combinazioni non e' molto rassicurante, soprattutto questa all'ano Potrebbero essere emorroidi come anche ragadi Vi terro' aggiornati.

Vai alla pagina : 1 Stai visualizzando la pagina 1 [25 messaggi per pagina]. Cancella tutti i cookies provenienti da questo sito.