Donna con gli indiani americani

La mia tribù, Storie Autentiche di Indiani d'America

Spoglie porno

Il termine Nativi americani degli Stati Uniti è utilizzato dal governo degli Stati Uniti per descrivere i Nativi americani dei territori del Nord America. Comprendono più di tribù e gruppi etnici riconosciuti dal governo federale USA [1]molti dei quali sopravvivono mantenendo proprie culture ed identità. I nativi americani degli Stati Uniti sono ricordati anche con i termini più comuni di Indiani d'AmericaPellerossa e Aborigeni americani.

La regione artica che comprende le coste dell' Alaska e il Canada settentrionale è, per motivi climatici, un territorio scarsamente popolato, in cui l'agricoltura è praticamente impossibile: qui le popolazioni vivevano cacciando fochecaribù e, in alcune zone, balene.

Durante Donna con gli indiani americani abitavano in tende e in inverno in abitazioni costruite con blocchi di ghiaccio o blocchi di terra ricoperti di pelli. Anche ai nostri giorni i gruppi presenti hanno scarsi rapporti con altre popolazioni e sono molto legati alle loro tradizioni. A causa dell'inclemenza Donna con gli indiani americani climaquindi dell'impossibilità di praticare l' agricolturale popolazioni dell'area subartica comprendente quasi tutto il Donna con gli indiani americani dalla tundra quasi fino al confine con gli Stati Uniti erano nomadi e vivevano in tende o in case interrate, dedicandosi alla pesca o alla caccia di alci e caribù.

Queste popolazioni venivano generalmente guidate dai capifamiglia ed i conflitti tra le varie tribù erano piuttosto rari. Per quanto riguarda la religioneerano molto diffuse le credenze sugli spiriti guardiani e sulla stregoneria. Molti di questi popoli ora sono sedentari e tuttora vivono di caccia e pesca. Donna con gli indiani americani la ristrettezza della zona abitabile limitata ad Est dalle montagnela costa nordoccidentale del Pacifico ha fornito un ambiente ideale per gli abitanti, grazie ai fiumi Colombia e Frasereccezionalmente ricchi di salmoni.

I villaggi solitamente erano composti da o più abitanti, imparentati fra loro secondo una modalità gerarchica: i vari membri venivano ordinati in base al grado di parentela col capo. Solo i prigionieri di guerra e gli schiavi erano esclusi da questa classificazione. Donna con gli indiani americani fondamentale importanza Donna con gli indiani americani considerata la ricchezza individuale o di gruppo, che veniva ridistribuita durante il potlatchuna Donna con gli indiani americani nella quale il capo e il suo gruppo regalavano i loro beni.

La religione era basata principalmente sul culto degli antenati mitici: le loro rappresentazioni stilizzate erano ovunque, sui pali totemicisulle facciate delle case, sulle prore delle barche, sulle maschere e le coperte. La maggior Donna con gli indiani americani delle lingue parlate in quest'area appartenevano alle famiglie atabasca, penutiana o mosana. Nell'altopiano compreso tra l' Idahol' Oregon orientale, lo stato di Washingtonil Montana occidentale e il Canada vivevano numerosi piccoli gruppi molto pacifici tra cui i Nez Percé Nasi Foratigli Spokanei Wallawallagli Yakimai Flathead e i Cayuse.

Sopravvivevano grazie alla caccia, alla raccolta di frutti e alla pesca del salmone. La loro cultura era simile a quella dei loro vicini della costa nordoccidentale del Gran Bacino e della California. Le lingue appartenevano per lo più alle famiglie penutiana e mosana. L'area del Gran Bacinocomprendente le catene montuose e le vallate dello Utahdel Nevada e della Californiaè stata abitata da popolazioni il cui stile di vita arcaico rimase quasi invariato fino al ; le più conosciute sono i Paiutegli Ute e gli Shoshoniinsieme ai Klamathai Modoc e agli Yurok.

Si trattava di piccole bande di raccoglitori, composte a volte da un'unica famiglia, ed erano distribuite su un territorio inospitale con una densità abitativa estremamente bassa. In estate si nutrivano di semi, radici, frutti di cactusinsetti Donna con gli indiani americani, rettili e piccoli roditoriinsieme a occasionali antilopi e cervi ; i coyote invece non venivano mangiati perché li si credeva dotati di poteri soprannaturali.

In inverno si dovevano affidare alle provviste estive perché la disponibilità di cibo era scarsissima e la minaccia della fame era sempre incombente. Nei periodi in cui il cibo era abbondante i vari gruppi si riunivano in bande più numerose, composte quasi esclusivamente da individui imparentati bilateralmente. Donna con gli indiani americani riconoscimento della leadership avveniva in maniera informale e raramente sorgevano conflitti fra tribùcausati di solito da accuse di stregoneria o da rivalità sessuali.

La religione formale era poco praticata; veniva soprattutto ricercata l'alleanza con gli spiriti, conosciuti attraverso sogni e visioni, che era ritenuta capace di conferire poteri connessi con la medicinala caccia e il gioco d'azzardo. L'area culturale californiana comprende approssimativamente la superficie dello Stato attuale, con l'esclusione della zona sud orientale lungo il fiume Colorado. La popolazione ivi installata, che secondo le stime ottimistiche contava forse Tutti gli Indiani o nativi americani della zona californiana erano principalmente raccoglitori di ghiande, semi erbacei e altri vegetali commestibili.

Pesci e frutti di mare avevano importanza sulla costa, mentre nell'interno si cacciavano cerviorsi e piccoli mammiferi vari. Il villaggio, composto anche da più di persone, col suo particolare dialetto, era spesso la più ampia unità politica esistente.

I capi, a volte ereditari, organizzavano la vita sociale e cerimoniale, ma avevano scarso potere politico. I conflitti organizzati fra villaggi erano rari. Frequenti erano i riti di cura, le cerimonie della pubertà maschile e l'uso rituale delle droghe.

Nella zona delle Pianure ovvero le praterie che si estendono dal Canada centrale fino al Donna con gli indiani americani e dal Midwest alle Montagne Rocciose si erano installate popolazioni che vivevano in piccoli gruppi nomadi al seguito delle grandi mandrie di bisontiin quanto la caccia ha costituito la principale risorsa alimentare fino alanche se lungo il Missouri e altri fiumi delle pianure erano presenti rare forme di agricoltura stanziale.

La densità abitativa era molto ampia. Tra i primi abitanti delle praterie possiamo ricordare i Piedi Neri cacciatorii Mandan e gli Hidatsa agricoltori ; in seguito, quando i coloni europei conquistarono le zone orientali ricche di foreste, molte popolazioni del Midwest si spostarono nelle Pianure: tra questi i Siouxgli Cheyenne e gli ArapahoI Crow, i Pawnee, gli Arikara. Quando il cavallo fu introdotto dagli europei XVII secolo e poi si diffuse in tutte le Grandi Pianure XVIII secolonella zona si mescolarono tutta una serie di popoli precedentemente sedentari, disturbati dai cacciatori-guerrieri a cavallo delle zone vicine.

Gli antichi raccoglitori e agricoltori d'estate iniziarono ad organizzarsi in accampamenti di dozzine di tipi trasportabili disposti in cerchio, per praticare la caccia al bisonte in maniera intensiva. Le cerimonie Donna con gli indiani americani, in particolare la danza del soleservirono a creare nei gruppi legami più saldi e un obiettivo comune. Il potere individuale, perseguito in primo luogo con la ricerca della visione, accompagnata da automutilazioni e severe ascesi, veniva manifestato tramite la partecipazione alle incursioni belliche contro i nemici.

Le società guerriere, alle quali gli individui aderivano in gioventù, divennero in breve tempo organizzazioni specializzate nella guerra, spesso con funzioni di controllo dell'ordine all'interno dei grandi accampamenti.

Il successo nelle incursioni condotte di solito da meno Donna con gli indiani americani una dozzina di uominiil possesso di molti cavalli e il potere ottenuto attraverso le visioni o la danza del sole erano i segni del rango fra gli indiani delle Grandi Pianure. Coperta in origine da una fitta vegetazione, l'area Donna con gli indiani americani foreste orientali comprendente le regioni temperate degli Stati Donna con gli indiani americani e del Canada orientali, dal Minnesota e Ontario fino all' oceano Atlantico a Est e fino alla Carolina del Nord a Sud era abitata inizialmente da cacciatori: intorno al a.

I nativi abitanti quest'area comprendevano gli Iroches e gli Uroni e popolazioni di lingua algonchina, tra cui i Chippewa e i loro parenti Ottawai Delawarei Micmaci NarragansettDonna con gli indiani americani Shawneei Potawatomii Kickapooi Menomineegli Illinois.

Il clima freddo del Nord Est e dei Grandi Laghi tendeva a limitare l'orticoltura e a costringere alla raccolta delle piante selvatiche; i cibi Donna con gli indiani americani importanti erano il pescegli animali da caccialo sciroppo d' acero e il riso selvatico.

Fra i coltivatori gli uomini si limitavano in genere a preparare il terreno Donna con gli indiani americani la coltivazione, che era opera essenzialmente femminile.

I popoli di lingua irochese erano organizzati in villaggi matrilineari guidati da un consiglio: le donne avevano un ruolo importante nel governo dei villaggi. Fra la costa orientale e i Grandi Laghi vivevano i popoli di lingua algonchina, organizzati per lo più in piccoli villaggi, semisedentari, fortemente influenzati dai loro vicini meridionali. Le attività orticole erano in genere poco sviluppate lungo la costa, dove la raccolta dava un prodotto assai abbondante.

La leadership era in genere debole, il territorio mal definito e l'organizzazione politica somigliava a quella delle piccole tribù di altre zone. Queste furono fra le prime culture nomadi o seminomadi installate nell'area a subire l'impatto della diversa civilizzazione europea in espansione e nel conflitto impari tra le due civiltà molte di esse erano già scomparse prima dell'inizio del Settecento.

La regione a clima tropicale che si estende a Nord del golfo del Messicodalle coste dell' Atlantico al Texas centrale, era originariamente coperta di foreste di pini e popolate da daini. Nel a. Alcune popolazioni native di questa zona, che includevano anche i Cherokeei Creeki Choctaw, i Chickasaw e i Seminole erano conosciute come le Cinque Nazioni Civilizzate, in quanto la loro economia e la loro organizzazione sociale erano più articolate e in qualche modo più vicine a quelle europee.

Nella stessa area erano insediati anche i Natchezma la loro cultura, molto elaborata, fu distrutta dall'impatto degli spagnoli alla fine del XVIII secolo. Molti di questi popoli raggiunsero i più complessi livelli culturali a Nord della Mesoamerica.

Ebbero villaggi di centinaia di abitanti fortificati con palizzate, che contenevano grandi tumuli sui quali sorgevano i templi al cui interno ardeva il fuoco perenne e le abitazioni delle classi superiori. I capi e i re esercitavano il potere assoluto sui sudditi, Donna con gli indiani americani e popolani, e in alcuni casi comandavano più di una dozzina di villaggi. Frequenti erano le guerre e le incursioni. L'area culturale del Sud Ovest si estende su una regione calda e arida di montagne e bacini cosparsi di oasi: gli abitanti di quest'area comprendente l' Arizonail Nuovo Messicoil Colorado meridionale e l'adiacente Messico settentrionale, dapprima cacciatori di mammut e poi del bisonte, diedero origine a una cultura, definita arcaica, sviluppatasi tra l' a.

Sono state ritrovate tracce di culture precedenti, come i Clovisrisalenti addirittura ad epoche precedenti Nonostante la sua aridità, la regione offriva una certa quantità di cibi selvatici, sia animali che vegetali, che fornivano il sostentamento necessario agli insediamenti, organizzati patrilinearmente o matrilinearmente. Erano frequenti le incursioni contro gli orticoltori vicini. Intorno al a. Chiamati Hohokamfurono gli antenati degli odierni Pima e Papago.

L'agricoltura fu praticata anche dagli Anasazi : i loro discendenti sono gli attuali Pueblo, cui si aggiunsero in seguito gli attuali Navajo e vari gruppi di Apache. Risalgono al a. Benché le caratteristiche culturali, come la lingua, i costumi e le usanze varino enormemente da una tribù all'altra, ci sono alcuni elementi che si possono incontrare frequentemente e sono condivisi da molte tribù. La religione più diffusa è conosciuta con il nome di Chiesa nativa americana.

È una chiesa sincretistica che unisce elementi dello spiritualismo nativo provenienti da un numero di differenti tribù con elementi simbolici tipici del Cristianesimo. Il suo rito principale è la cerimonia del peyote. La Chiesa del Peyote ha aiutato molto i popoli nativi a uscire dal vortice di decadenza alla quale il popolo rosso era arrivato apprendendo gli usi e costumi ma soprattutto i vizi dei bianchi, recuperando almeno in parte le proprie radici culturali perse dopo i vari stermini causati dalle genti europee per puri fini commerciali e di guadagno.

Nella parte sud-occidentale degli Stati Uniti d'Americaspecialmente nel Nuovo Messicoil sincretismo tra il Cattolicesimo portato dai missionari spagnoli e la religione nativa è piuttosto comune; i tamburi, i canti e le danze dei Pueblo sono regolarmente parte della Messa.

La musica dei Nativi americani è quasi interamente monofonica anche se ci sono notevoli eccezioni. La Donna con gli indiani americani nativa tradizionale spesso prevede i tamburi ma pochi altri strumenti, anche se i flauti vengono impiegati da alcuni gruppi. La tonalità di questi flauti non è molto precisa e dipende dalla lunghezza del legno usato e dalla grandezza della mano del suonatore.

La forma più diffusa di musica pubblica tra i nativi americani negli Stati Uniti è il pow-wow. Le attività musicali ed artistiche scandiscono la vita degli indiani molto più del lavoro, che è ridotto al minimo necessario per la sopravvivenza.

Le sonorità dei nativi americani sono state riprese anche da molti artisti di musica pop e rock. L' arte dei nativi americani costituisce una categoria importante nel panorama dell' arte mondiale. Il contributo dei nativi americani include stoviglie di terracotta, gioielli, vestiti, sculture.

Nell'area delle foreste dell'est si diffusero la lavorazione della pellele decorazioni di vasisacche, cinturetra le quali quelle multicolori chiamate wampum con disegni simbolici.

In tutte le aree nordamericane molto importante è l'arte delle maschere in legno a fini religiosi, raffiguranti demoni e spiriti.

Molto diffuse la Donna con gli indiani americani della pelle sia di tipo figurativo sia con temi geometrici, l'arte dell' intreccio del vimini, la Donna con gli indiani americani di ceramiche e la tessitura. All'inizio del Cinquecento, mentre gli spagnoli dilagavano nella parte centrale e meridionale del continente, altri europei presero a esplorare le coste atlantiche della sua parte settentrionale.

A quel tempo a nord del Rio Grande si stima che la popolazione indigena non superasse i 12 milioni di persone, riunite in tribù poco numerose e non unite le une dalle altre. I nativi americani, appartenenti alle tribù Algochine e Cherokeepraticavano un'agricoltura rudimentale e si spostavano con le canoe lungo i fiumi. Più a nord, i francesi si inoltrarono nel bacino del San Lorenzo dove si stanziarono nelle città di Québec e Montréal. Da qui i francesi penetrarono nell'interno, verso i Grandi Laghi e successivamente verso sud nel bacino del Mississippi, fino a raggiungere la sua foce, dove fondarono la città di La-Nouvelle Orléans New Orleans.

Si ebbero anche guerre con indiani alleati degli inglesi e altri dei francesi. Furono i britannici che richiesero gli scalpi dei nemici uccisi ai nativi, che prima d'allora non avevano questa pratica. Prima di queste guerre, raramente gli indiani erano stati ostili escludendo il massacro indiano dele spesso avevano permesso gli insediamenti in cambio di fucili e altri oggetti, non avendo il concetto di proprietà privata.

I primi tentativi di colonizzare l' America settentrionale non ebbero un grande successo, dato che i nativi americani non si adattavano minimamente ad essere assoggettati come manodopera e il clima non favoriva gli insediamenti. Dopo alcuni tentativi falliti, il primo insediamento inglese stabile fu costruito nell'odierna Virginia e prese il nome di Jamestown. Gli inglesi partirono dalla costa più vicina all' Europa la East Coast respingendo progressivamente le popolazioni indigene verso ovest il cosiddetto Far West.

I nativi più combattivi e più numerosi, come i Sioux e gli Apachesi opposero con le armi, ma gli inglesi e gli americani avrebbero risposto con violenza ancora superiore, spesso ignorando i trattati e massacrando anche donne, vecchi e bambini inermi, come nel massacro di Sand Creekad opera di John Chivingtone nel massacro di Wounded Knee. I capi che resistettero di più furono i celebri CochiseToro Seduto e Geronimo ; alla fine i nativi rimasti saranno rinchiusi nelle Donna con gli indiani americani, e otterranno i diritti civili e politici solo nel XX secolo.