Donna con i grandi progetti

Femminicidio, intervista a Patrizia Zantedeschi CENTRO VENETO PROGETTI DONNA 1

I film erotici con schiave del sesso

Serena Grandinome d'arte di Serena Faggioli Bologna23 marzoè un' attrice e personaggio televisivo italiana. Ha raggiunto la massima popolarità negli anni ottanta e novanta grazie alla partecipazione ad alcune delle più famose pellicole del cinema erotico nostrano, in cui ha modo di mostrare le proprie forme da pin up.

Nel frattempo lavora anche in una piccola televisione locale romagnola, Telesanterno. Il cognome Grandi, adottato poi all'interno del suo definitivo nome d'arte, era quello di sua madre da nubile. Nei primi anni di carriera ha modo di lavorare anche con Roberto Benigni in Tu mi turbiin cui ha un piccolo ruolo, e con il regista Eriprando Donna con i grandi progettiche la diresse in Malamorefilm in cui interpretava una prostituta di un bordello d'alto bordo.

Nel l'incontro con il regista Tinto Brassche la Donna con i grandi progetti come protagonista del film erotico Mirandale fa conquistare la notorietà e il successo. Per questo film canta anche il brano della colonna sonora scritta da Simon Boswellche esce in formato LP e picture disc.

Nel recita poi accanto ad Alberto Sordi nel film In nome del popolo sovrano diretto da Luigi Magni. In televisione interpreta diverse fiction e miniserie TV nel suo periodo di maggior successo, fra le quali Donna d'onore nelgrazie alla quale vinse un TelegattoPiazza di Spagna nelIl prezzo della vita nelPazza famigliaserie in due stagioni in onda tra il e il Donna con i grandi progetti, Anni '50Ladri si nasce e Le ragazze di piazza di Spagna nel Saltuariamente comunque torna al cinema, come nel in cui recita nel thriller Delitto passionale diretto da Flavio Mogherini in cui fu affiancata da Fabio Testinel è la volta di La strana storia di Olga O di Antonio Bonifacio anch'esso di genere Donna con i grandi progettinel lavora di nuovo con Tinto Brass in Monella e nello stesso anno è diretta anche da Luciano Ligabue in Radiofrecciain cui interpreta la madre del protagonista Freccia, interpretato da Stefano Accorsi.

La Grandi ammise infatti che l'acquisto di stupefacenti in quantità minime era destinato a uso personale e in parte da usarsi in riunioni di gruppo. Dopo qualche anno di silenzio dovuto anche alle sue vicende giudiziarie, nel partecipa come locandiera a Il ristorantereality show di Rai 1 condotto da Antonella Clericiin onda dal 21 dicembre fino ai primi mesi del Nel esordisce come Donna con i grandi progetti pubblicando il romanzo L'amante del federalepresentato alla stampa il 29 marzo a Roma.

A 10 anni di distanza dalla sua ultima apparizione cinematografica ritorna sul grande schermo nel film del regista Pupi Avati Il Donna con i grandi progetti di Giovannache viene presentato in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia.

Sempre nel settembre è nel cast della miniserie televisiva Una madretrasmessa su Rai 1. È poi guest star del secondo episodio della serie tv di Sky Cinema 1 Quo vadis, baby? Nel torna a lavorare con Pupi Avatiche la dirige nel film Una sconfinata giovinezzain cui l'attrice interpreta un'affettuosa zia bolognese che cresce il giovane nipote rimasto orfano; per sostenere questo ruolo, l'attrice dovette ingrassare e sottoporsi a un pesante trucco per essere invecchiata.

Nel la Grandi torna sul grande schermo con il film La grande bellezzadiretto da Paolo Sorrentino e con protagonista Toni Servillo ; pellicola che il 2 marzo si aggiudica l' Oscar al miglior film straniero. Nella primavera è nel cast della seconda stagione della fiction di Canale 5 Furore - Il vento Donna con i grandi progetti speranzadiretta da Alessio Inturri.

Dal al Serena Grandi è stata sposata con l'arredatore Beppe Ercole [3]. La coppia ha avuto un figlio, Edoardo, nato nel Altri progetti. Serena Grandi attrice e personaggio televisivo italiana. Il successo Modifica. Cinema Modifica. URL consultato il 23 marzo Altri progetti Wikiquote Wikimedia Commons. Serena Grandisu MYmovies. Portale Cinema. Portale Erotismo. Portale Televisione. Portale Biografie.