Un trio con la moglie e la fidanzata storie

Mamma mi ci vuol la fidanzata

Sesso forzato con bionde

Mia moglie è una bella donna. Un bel visino, un gran bel culo e due tette che sono uno spettacolo. Non voglio dilungarmi molto, volevo solo farvi capire che tipo è. Come dicevo io sono sempre stato porco fin nel midollo, per cui anche dopo sposato ho sempre continuato a vedere film porno, a visitare siti porno e a masturbarmi alla grande. Non voleva prendermelo in bocca e non voleva che la leccassi…. Insomma, una palla!!!!!

Ciononostante non demordevo, e speravo sempre di realizzare le innumerevoli fantasie erotiche che la un trio con la moglie e la fidanzata storie mente perversa elaborava. Ero geloso, e mi sembrava troppo banale, forse perché non avevo mai creduto fino in fondo a tutte quelle storie…. Ma non ero convinto, e continuai a chiederglielo ogni volta che la situazione mi appariva promettente.

Le risposi che ero imbarazzato, ne avevo troppe e quindi non sapevo quale raccontarle. Adesso ero nei guai, se le avessi raccontato quella che veramente mi eccitava di più, probabilmente avremmo litigato di brutto…Purtroppo o per fortuna sono sempre stato onesto con mia moglie, ed anche allora non volevo mentirle.

Sei proprio sicura di voler sapere qual è la fantasia che più mi fa eccitare? Voleva conoscere questo mio segreto. Lui è un bel ragazzo e anche lei non è niente male, è molto provocante come te. A quel punto guido le tue mani sulla sua camicia, aiutandoti a sbottonarla, per poi passare alla cinta ed ai pantaloni.

Ti accarezzo tutta mentre tu, eccitatissima, gli togli anche gli slip. Ti porto sul letto, ti faccio stendere e ti invito ad allargare le gambe per mostrarti in tutta la tua bellezza, e tu con un sorriso dolcemente e lentamente fai quello che ti dico, provocando una grandissima eccitazione in tutti noi.

Lui si avvicina e, senza dire una parola, inizia a penetrarti lentamente, come piace a te. Il suo movimento è perfetto, mi avvicino alle tue labbra e ti bacio mentre fremi e sospiri con gli occhi semichiusi. Ora il ritmo è più serrato, ma a te piace lo stesso, anzi ora i tuoi gemiti sono sempre più forti e lui per questo ci dà sempre più dentro.

Vieni un trio con la moglie e la fidanzata storie, e subito dopo lui tira fuori il suo uccellone dalla tua micetta gridando anche lui, mentre sua moglie lo masturba selvaggiamente facendogli spruzzare sulla tua pancia il suo copioso orgasmo.

Lei non se lo fa ripetere 2 volte e con un paio di abili mosse il leggero vestitino che la copriva vola via, seguito subito dalla biancheria intima. Non è bellissima come te, ma quando mi sfili le un trio con la moglie e la fidanzata storie il mio attrezzo si erge maestoso per la sua gioia.

Desidero ardentemente possederla, ma solo per il nostro piacere. La stendo sotto di me, le alzo le gambe ed inizio a cavalcarla furiosamente, guardando te che mi sorridi e mi incoraggi mentre lei mugugna e dimostra di gradire. Sono rimasto come ipnotizzato dal mio stesso racconto, mi interrompo perché la mia mogliettina si sta muovendo sempre più veloce su di me e comincia a gemere.

Non so se ha capito che lo vorrei fare veramente o se lo un trio con la moglie e la fidanzata storie solo un sogno erotico, ma in questo momento non mi interessa perché mi sta cavalcando divinamente bene. Si irrigidisce ed inizia a gemere come se stesse soffrendo, è il segno che sta venendo.

Provvedo a darle qualche colpo più forte per sopperire al fatto che si è quasi bloccata in preda al piacere, lei mugola piano a lungo e poi si stande su un trio con la moglie e la fidanzata storie me esausta. La sua faccia è seria, ma la cosa non deve esserle dispiaciuta perché ora mi masturba più forte, senza accorgersene.

Sento che sto quasi per venire, decido di battere il ferro finchè è caldo. Incredibile, vuole che le venga sulla pancia come le avevo descritto nel sogno, lei che schifa lo sperma!! Faccio appena in tempo a sedermi sul divano quando le vedo comparire sulla porta della sala, con indosso solo con la magliettina e con gli occhi allucinati. Oddio — penso — è bellissima ma ora chiede il divorzio.

Si avvicina velocemente verso di me, si siede a cavalcioni e mi fulmina con un bacio appassionato. Le sue mani cercano subito il mio membro già sveglio, me lo tira fuori e senza alcun preliminare si impala iniziando a muoversi con grande foga. Con chi ti dovrei vedere fare cosa? Aveva i capezzoli duri, bellissimi e scuri, ed i fremiti che percorrevano il suo corpo la facevano somigliare ad una dea.

Eravamo eccitatissimi entrambi, ma era giunto il momento delle decisioni, non potevamo più trattarla come una fantasia erotica. Le avevo chiesto di scopare con un altro. Sei proprio un maiale, ti vuoi fare mia sorella!! Fu una scopata memorabile, anche perché fu la prima assolutamente senza inibizioni, in cui ci raccontammo i nostri desideri e le nostre voglie.

Ogni volta che incontravamo Lara, la guardavo con occhi diversi, e questo è anche normale…. Ogni volta che incontriamo Enzo lo guardi e sembra che il tuo sguardo si perda nel vuoto, sembri innamorato!!! Mi fece una grande tenerezza, mi sembrava una bimba in preda alle un trio con la moglie e la fidanzata storie paure. A dire il vero non credo sia molto difficile!! Era troppo inibita.

E aveva paura che si incrinasse il nostro rapporto: questa era una paura che condividevo. Ma ero troppo arrapato per fermarmi. Solo volli che fosse chiaro che se se ne fosse presentata la possibilità, non mi sarei certo lasciato scappare la sorellina. Avrei goduto 2 volte: guardando mia moglie scoparsi Enzo e scopandomi Lara. Era evidentemente nervosa, ma anche eccitata, tanto che parlando di altro ad un certo punto mi mise la mano tra le gambe piazzandomi la lingua in bocca.

Ricordati che voglio vederti godere come non è mai successo! Penso che stanotte te lo mangerai…beato Enzo!! Voglio assolutamente sentirti gridare dal piacere. Voglio assolutamente che tu lo faccia godere fino a farlo svenire.

Voglio assolutamente vederti coperta di sperma. E detto questo la baciai lungamente, stringendola a me per farle sentire il duro che avevo sotto i pantaloni.

Enzo era puntualissimo, anzi leggermente in anticipo. Allora, cosa devo valutare? Toccava a me. Pensi di farcela a farla uscire di senno o no? Non sapeva cosa fare, né cosa dire. Guarda che non sto scherzando, voi scopate ed io vi riprendo. Pochi secondi dopo era già di ritorno, e ancora non sapeva cosa fare.

Anche Mariella era bloccata: toccava di nuovo a me. Mi avvicinai a Mariella e la baciai lungamente, poi la presi per la mano e la portai vicino al letto, dove le dissi di aspettare.

Andai ad accendere la videocamera, poi tornai da un trio con la moglie e la fidanzata storie ed iniziai a spogliarla. Ora era lui dietro di lei, e le toccava quelle bellissime grosse tette facendola sospirare.

Morivo dalla gelosia, ma contemporaneamente ero felicissimo che Enzo avesse un cazzone molto grande, decisamente più largo e lungo del mio. Gemeva forte e si contorceva come se avesse fastidio, ma non era fastidio…. Enzo, che aveva capito la situazione, si stese sul letto e se la fece sedere sulla faccia, in modo che fosse rivolta verso di me.

La scena era veramente bellisima. Sempre mostrandomi la faccia si tirava su i un trio con la moglie e la fidanzata storie per darmi modo di vedere bene!

Io stesso non resistevo a guardarli. Gemeva anche lei di piacere, ed io mi masturbavo piano con la mano sinistra, per non rovinare la ripresa che stavo facendo con la mano destra. Dai lati della bocca colava osceno un rivoletto biancastro, il mento e le guance erano sporche e lei mi sorrideva, come per chiedere un giudizio.

Gridare, hai capito? La devi fare impazzire dal piacere. E per tutta la notte! Sono stato chiaro? Vedere la foga che ci metteva nello spompinarlo mi eccitava da matti, e glielo dissi. Ovviamente lei si dette ancor più da fare, e quando Enzo fu pronto si stese sul letto, con le gambe giù.

Godeva in maniera evidente, anzi, sapendo che la osservavo, godeva anche di questo. Mi allontanai subito per godermi la scena, ma dopo pochissimo ero già seduto vicino alla videocamera pensando che ero proprio uno stupido: avevo trasformato quel fiorellino di mia moglie in quella gran troia che si dimenava davanti a me su un cazzo enorme, godendo senza ritegno davanti al marito cornuto. Eppure la scena era veramente bellissima: Mariella era bellissima, e godeva tantissimo.

Raggiunse il suo secondo orgasmo mentre mi ero spostato alle loro spalle per fare delle altre foto. Ero confuso: pentito ma eccitato, tanto che mi stava tornando duro. Ripresi a masturbarmi davanti a lei quasi con rabbia, proprio mentre veniva di nuovo gridando forte. Aveva una resistenza che io non mi sognavo neanche lontanamente, e questo permise a Mariella di venire ancora, gridando — se possibile- ancora più forte di prima.

Guarda come mi copre di sperma…! Dapprima fu lento e delicato, tanto da farla sospirare dolcemente. Andava piano piano, e lei mostrava di gradire. Non riesco a descrivere la scena, mi dispiace. Mariella venne di nuovo gridando forte, mentre Enzo imperterrito continuava come un martello pneumatico.

E tu, Mariella, sali a cavalcioni su di lui, ma dai la faccia a me e a lui fagli vedere che gran culo che hai!! Erano ormai quasi le cinque di mattina, erano stanchi. Scattai le ultime foto ad entrambi, tantissime ; mi sentivo particolarmente perverso, e mi sembrava di fare qualcosa un trio con la moglie e la fidanzata storie molto porco a fotografarli senza che se ne accorgessero.

Fu la nottata per modo di dire…albeggiava!!