Il sesso nelle storie della campagna

Congo: i segni indelebili della violenza sulle donne

Sesso con orologio russo matura

Quello che sto per raccontarvi è successo due anni fa in campagna, a casa da alcuni parenti che ci avevano ospitato per un paio di settimane nel mese di giugno. Mi chiamo Melissa ed ho 30 anni, sono single, la mia ultima relazione risale a circa cinque anni fa, da quel momento ho deciso di divertirmi e spassarmela, ho avuto vari incontri di sesso senza impegno ma nessun altro con cui iniziare una relazione.

Due estati fa alcuni miei zii invitarono me e mia sorella a trascorrere quindici giorni nella loro casa di campagna, insieme a noi ci sarebbero stati il sesso nelle storie della campagna nostri cugini e degli amici. Gli zii sarebbero stati fuori per tutto il mese di giugno, erano andati in Brasile a trovare dei parenti, quindi, invitare i nipoti era anche un modo per tenere sotto controllo la casa.

Decisi di unirmi accendendomi una sigaretta, fumammo insieme, nel frattempo continuammo a parlare di noi, gli spiegai il perché non cercassi relazioni serie al momento e sul come amavo divertirmi con i ragazzi. Facemmo un giro intorno, poi gli mostrai il fienile, dove mio zio teneva le mangimi per gli animali, fu in quel posto che lui mi chiese se volessi fare sesso, non rimasi sorpresa dalla richiesta, era tutta la sera che ci mandavamo segnali.

Mi piaceva e non poco, non esitai ad avvicinarmi, andai subito al sodo perché avevo paura che qualcuno, sarebbe potuto venire a cercarci. Iniziai a leccarlo dalla cappella, aveva un cazzo lungo, presi le sue palle in mano e le massaggiai mentre lentamente lasciavo che la mia bocca avvolgesse la sua asta.

Gli feci un bel il sesso nelle storie della campagna, succhiai, leccai per diversi minuti, intanto mi aveva aperto la camicetta che indossavo e tirato fuori il seno che strizzava e massaggiava, i miei capezzoli divennero durissimi, ero molto eccitata, sentii la mia figa bagnarsi copiosamente. Mi aggrappai alla balla di fieno, lui si mosse dentro di me con colpi decisi e veloci, il suo cazzo mi faceva godere, mi riempiva tutta e mi dava piacere, scopammo in quella posizione per vario tempo, più mi sbatteva e più la passione cresceva.

Ad un certo punto la passione si trasformo in istinto animalesco, avevo il il sesso nelle storie della campagna di osare di più, lui mi prese con forza, mi fece girare e mettere a pecorina, fu un attimo, sentii il suo il sesso nelle storie della campagna entrarmi nel buco del culo, lo presi tutto fino in fondo. Non so il sesso nelle storie della campagna hanno capito qualcosa e hanno fatto finta di niente, ma posso dire che quei quindici giorni sono stati i più eccitanti della mia vita, non siamo rimasti in contatto ma non è detto che prima o poi non ci rincontreremo.

Pensate come volete. In campagna dagli zii, scopate clandestine — 4 Aprile Posted in: EteroTradimenti. Voto: 18 votes, average: 3,72 out of 5. Tags: racconti eroticiracconto porno. Posted aprile 5, at AM. Posted aprile 6, at PM. Stronzata enorme!! Classica trama da film porno!! Ma vai affanculo!! Posted aprile 10, at PM.

Posted settembre 8, at PM. Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Commento Nome. Belle troie esclusive. Copyright Racconti Erotici di Pornoitaliano. All Rights Reserved.