Storie lezioni di sesso

TUTTE LE AVVENTURE DI FUMAGALLI

Episodio di Sex and the City

Non avevo mai pensato di scopare con Nicole. Io e mio marito viviamo qui da sei anni; siamo una coppia aperta, ma non nel senso cinematografico che si fanno in molti. Ci spingiamo oltre i nostri limiti, senza per questo praticare in modo estremo.

Ci stuzzichiamo, ci seduciamo e nel nostro modo di intendere il sesso, ci impegniamo a conquistarci ogni giorno, finché morte non ci separi.

Facile, no? La mattina del suo 34esimo compleanno, svegliai Gianluca con un storie lezioni di sesso mattutino da sogno.

Il cazzo era dritto e rigido e io nonostante gli occhi ancora semichiusi e il torpore storie lezioni di sesso iniziato a succhiarglielo con foga per assicurargli un risveglio di tutto rispetto. Ancora con le labbra profumate di sperma gli portai il caffè a letto mentre chiedevo come avrebbe desiderato trascorrere la serata di festa.

Breve riassunto del tipo di assurda richiesta che storie lezioni di sesso aveva chiesto Gianluca. I nostri vicini di casa sono una coppia di avvocati tributaristi, 50anni entrambi, casetta perfetta, giardino sempre curato, mai nulla fuori posto, se non la loro figlia, una pecora nera in quel contesto che sembrava disegnato da un pittore.

Nicole, 24 anni secondo quanto indicato nel suo profilo Facebook, una tipa timida, sempre con leggins e felpa nera e gli storie lezioni di sesso truccati di storie lezioni di sesso.

Una ragazza poco casinista, ma — secondo mio marito — la classica viziatella che ti fa impazzire sotto storie lezioni di sesso coperte. Comunque, se non volevo vedere lo sguardo amareggiato del mio compagno al calar della notte, dovevo inventarmi qualcosa. Avevo solo un vantaggio a mio favore: i genitori di Nicole avevano abitudini molto precise e ogni giorno alle uscivano di casa.

Era una certezza, tranne la domenica, alle puntuali come un orologio svizzero vedevo la loro vecchia spider rossa uscire dal garage con i coniugi a bordo. Indossava delle calze nere coprenti e una felpa morbida con il cappuccio a forma di gatto. Nonostante i collant fossero invernali e coprenti, le pieghe delle gambe snelle erano ben evidenziati fino a contornare quella che fantasticavo essere una fighetta ben depilata e pronta a ricevere il cazzo di mio marito mentre mi facevo succhiare le tette.

Mentre sorseggiavo un bicchiere di caffè americano gentilmente preparato dalla mia vicina di casa, sento il suo cellulare squillare per la ricezione di un numero indefinito di notifiche. Che parole uscivano da quella boccuccia rosea? Mentre pronunciavo quelle parole già pensavo al storie lezioni di sesso che mi avrebbe riservato la ragazzina spedendomi fuori a calci. E invece no. La seconda sorpresa del giorno. Per quanto mi fosse capitato più volte nei menage a trois di baciare o leccare anche altre storie lezioni di sesso mentre assieme facevamo godere mio marito, non mi era mai successo di essere sodomizzata da uno strap on.

Meno storie lezioni di sesso meno se a indossarlo storie lezioni di sesso una ragazzina poco più che maggiorenne. E pure vicina di casa. Metti a nanna mamma e papà perché magari farai tardi! Decifravo ogni sillaba chiedendomi se fossi più scioccata io o Gianluca che aveva già il cazzo duro dentro i pantaloni, sconvolto da quel entrata in scena decisamente trionfale.

In tutti i sensi. Scopavo con la bocca il cazzo di mio marito per il secondo provocante pompino del giorno. Per un attimo non pensai a Nicole, ma quando dopo aver ruotato gli occhi verso mio marito e visto il suo sguardo altrove immaginai che qualcosa stesse accadendo. Nicole aveva sollevato la gonna e con la mano si menava un cazzo di gomma enorme che le stava attaccato con dei laccetti alla vita.

Quella stronza era entrata in casa indossando già lo strap on. Nicole nel frattempo aveva cominciato a leccare la faccia di mio marito, mentre con un gesto fluido si era sfilata la felpa facendola cadere a terra. Eravamo eccitati, avidi, ingordi di piacere.

Senza nemmeno rendermene conto mentre Nicole continuava a fottermi la bocca Gianluca mi scopava la figa sotto di me mentre io danzavo in equilibrio tra i corpi. Ma tutti volevamo di più. Mio marito si storie lezioni di sesso a terra mentre Nicole premette il fallo di gomma dentro al mio culo in una favolosa doppia penetrazione. Mi sentivo piena ovunque in una follia di orgasmi che mi toglievano il fiato. Nicole mi colpiva le natiche con schiaffi rapidi, energici ma non dolorosi.

Dopo essermi liberata dalla loro presa presi tra le mano la bocca di Nicole per spingerla verso il divano mentre giocavo con la sua lingua arrapata. Una volta seduta le spinsi la faccia sulla mia fica grondante tenendola ferma con le mani. Con delicatezza, storie lezioni di sesso in modo deciso, si fece spazio tra i collant bucati di Nicole per sferzarle i pochi colpi necessari per scoppiarle assieme a un gemito forte.

E Nicole? Caldi, innamorati, eccitati. Fare sesso con la vicina di casa? Finalmente fatto. Ti è piaciuto questo racconto di sesso con la vicina di casa? Votalo 5 stelle! Sesso bondage. Il sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza dei lettori. Ok Leggi di più.